Menu

Idee originali per lo “smart working”

05/03/2021

Idee originali per lo “smart working”

Mai come oggi il lavoro è flessibile e lo smart working sta trasformando la nostra vita quotidiana.
Creare una zona home-office diventa fondamentale e ci porta a cercare soluzioni alternative che si adattino alla nostra casa. Spesso però lo spazio scarseggia così, in questi casi, la soluzione migliore è quella di creare una postazione a scomparsa.
Di seguito mostriamo delle possibili soluzioni:

  1. La scrivania nell’armadio o l’anta scorrevole. Se non si ha a disposizione un locale da adibire ad ufficio, si può pensare di trasformare un armadio nella camera da letto inserendo una mensola a 70 cm di altezza da illuminare con una lampada da tavolo o una striscia led; è necessario avere una presa elettrica all’interno per pc e stampante. Quando si finisce di lavorare “si chiude l’armadio” e “si chiude l’ufficio”.
    Un’altra opzione molto simile per nascondere la scrivania, è montare un’anta scorrevole esterna dove già esiste una nicchia, magari in soggiorno o in corridoio, spesso usato solo come semplice zona di passaggio.
    Il vantaggio è che, con un semplice gesto, puoi chiudere la zona lavoro, dove magari hai abbandonato cartellette impilate, per ridare all’ambiente un aspetto ordinato.

 

  1. Scrittoio o mensola? Altra proposta molto pratica e poco invasiva è una mensola minimale. Tante sono le offerte disponibili sul mercato ma voglio proporre Mamba di MDF Italia. A seconda delle esigenze può essere scrittoio oppure mensola e si adatta a tutti gli ambienti, dalla camera da letto, all’ingresso, passando per il soggiorno e lo studio. Una linea continua disegna sul muro una scrivania dalle forme sinuose ed essenziali. Mamba è disponibile con orientamento a destra oppure a sinistra e può essere dotata di led integrato.

 

  1. La scrivania da parete richiudibile. Se si opta per una soluzione più flessibile bisogna orientarsi su una scrivania a scomparsa. Bisogna avere una parete libera dove installare “Wally”, che chiusa, ha una profondità di soli 15 cm e una volta aperta, diventa un piano da lavoro di 137x67 cm. Questa simpatica scrivania adatta ad un arredo informale è prodotta da Clei Srl, azienda brianzola leader nel settore dei mobili trasformabili.

 

  1. Utilizzare il sottoscala. La zona sotto la scala libera, può essere ottimizzata fissando una mensola su misura per creare un piccolo spazio office che non intralcia e rimane sicuramente appartato e ben organizzato.

 

  1. Lo scrittoio davanti alla vetrata. In chiusura, un grande classico: posizionare la scrivania di fronte ad una bella vetrata della camera da letto o del soggiorno oppure accostarla ad una parete, mettendola in evidenza con una bella carta da parati a contrasto, avere tanto spazio a disposizione è fondamentale. I cassetti sotto il piano di lavoro, sono sempre un’ottima scelta per organizzare i documenti e per avere un'area operativa sempre in ordine.

 

FAQ

  • Cosa faccio se non ho una stanza in casa da dedicare allo smart working?

Non è essenziale avere un locale dedicato, basta focalizzare un angolo, un muro libero o una nicchia dove posizionare una mensola o un piccolo scrittoio.

  • Come posso separare la zona lavoro dagli altri spazi della casa?

Per creare un minimo di riservatezza, possiamo optare per soluzioni a scomparsa (ante scorrevoli/armadi richiudibili) oppure pensare ad un paravento pieghevole.

 

Ti è venuta voglia di ristrutturare? Per maggiori informazioni contattaci cliccando sul link diretto alla scheda del nostro studio.

Arch. Lucia Caccia
A4Architette

www.myconNet.com

Crediti foto: Pinterest – Mdf Italia – Clei Srl - Diotti – Canva

Foto Idee originali per lo “smart working”